In questa sezione puoi trovare risorse gratuite e corsi di formazione dedicati alla didattica fotografica.


Gli obiettivi

– contribuire alla documentazione fotografica delle attività svolte all’interno delle scuole mediante corsi di tecnica fotografica 

– proporre attività laboratoriali per garantire una preparazione di base in educazione visiva e lettura delle immagini agli studenti

– offrire strumenti e metodologie per una didattica fotografica che dia valore ai contenuti e si avvalga di strumenti tecnologici contemporanei.

Tre buoni motivi per studiare fotografia a scuola

Modalità

lezioni in presenza o su Skype

A chi si rivolge

Docenti delle scuole primarie e secondarie

Materiale didattico

  • slide in formato PDF delle lezioni
  • schede di progettazione
  • bibliografia e sitografia

TECNICA

Saper utilizzare in modo consapevole lo smartphone per scattare, postprodurre e archiviare le fotografie.
Proprio come utilizziamo carta e penna per prendere appunti o un software di videoscrittura per elaborare una ricerca, anche il linguaggio fotografico, per essere sviluppato, necessita di una conoscenza approfondita degli strumenti (smartphone, fotocamera compatta, reflex), di app e software per la postproduzione e l’archiviazione sicura delle immagini.

LETTURA E INTERPRETAZIONE

Leggere e interpretare le immagini degli autori che hanno segnato la storia della fotografia, comprendere la produzione contemporanea e cogliere la differenza tra fotografia d’autore e amatoriale.
Se lo studio dell’italiano ha come tappa imprescindibile la lettura e l’analisi di testi in rima e in prosa da Dante Alighieri alla James Joyce, anche la fotografia risponde all’esigenza di conoscere e interpretare la produzione fotografica, soffermandosi sulle vicende biografiche, lo stile e i temi ricorrenti.

PRODUZIONE CONSAPEVOLE

Conoscere l’alfabeto della fotografia è una tappa fondamentale dell’apprendimento che si traduce nella conoscenza delle regole compositive e dei generi fotografici in una prima fase, delle modalità di editare e mettere in sequenza le immagini in un libro fotografico, in un secondo momento.
Un aspirante fotografo ha bisogno di regole ed esercizi per allenare lo sguardo, allo stesso modo di chi studia la lingua italiana,  partendo dall’analisi grammaticale e del periodo.